T.A.R. Lombardia – Milano, sez. II, sentenza n. 5513 dell’ 8/10/2004: legittimazione attiva dell’associazione ambientalista

Pubblicato: 19 Ottobre 2008

1 Associazione ambientale – Legittimazione attiva – Eccezionale – Sussiste .
2 Valutazione d’Impatto Ambientale – Valutazione discrezionale – Potere dell’amministrazione – Sindacato del giudice amministrativo – Sottoponibilità .
3 Concessione edilizia – Mancata contestuale previsione di altre opere – Carenza progettuale – Non sussiste.

1 Sussiste la legittimazione attiva dell’associazione ambientale “Legambiente” – compresa tra le associazioni individuate nel D.M. dell’Ambiente del 20 febbraio 1987- a ricorrere in sede giurisdizionale amministrativa a tutela di interessi diffusi quando l’interesse all’ambiente assume qualificazione normativa, così come previsto dall’art 18, punto 5 della legge 8 luglio 1986 n. 349. Si tratta di legittimazione eccezionale che consente l’impugnativa di provvedimenti che, come nel caso specifico, “pur presentando aspetti urbanistici e sanitari, sono suscettibili di pregiudicare il bene dell’ambiente compromettendone l’adeguata tutela” (Cons. Stato, Sez. IV, sentenza n. 5365 del 2002).
2 Le scelte dell’amministrazione circa la Valutazione d’Impatto Ambientale per la realizzazione di un’opera, nel caso in cui emergano deviazioni dal dettato legislativo o nel caso di illogicità ed incongruenze manifeste della motivazione, possono essere sottoposte al sindacato del giudice amministrativo, essendo caratterizzato, il potere dell’amministrazione, da discrezionalità tecnica più che amministrativa.
3 Il comportamento dell’amministrazione che corrisponde alla mancata contestuale previsione di altre opere nell’ambito della medesima concessione edilizia è suscettibile di essere interpretato come particolarmente responsabile nella ricerca della migliore armonizzazione dei contrapposti interessi in gioco, consentendo in tempi brevi la realizzazione delle opere meno complesse e continuando la ricerca di soluzioni tecniche per la realizzazione di altre opere.
T.A.R. Lombardia – Milano, sez. II, sentenza n. 5513 dell’ 8/10/2004


Link ..

Contatti

FANTIGROSSI STUDIO LEGALE

sede di MILANO

PIAZZA BERTARELLI N.1
20122 MILANO
TEL. 02.86450084 - FAX 02.867613
studiolegale@fantigrossi.it

FANTIGROSSI STUDIO LEGALE

sede di PIACENZA

LARGO MATTEOTTI, n.7 – PALAZZO BORSA
29121 PIACENZA
TEL. 0523.336694 - FAX 0523.335956
piacenza@fantigrossi.it

Seguici

© 2021 Fantigrossi Studio Legale - P.Iva/C.F.: 00406130336 - Privacy Policy